Infortuni con prognosi di almeno un giorno: obbligo di comunicazione

Le istruzioni dell'Inps

In vigore l’obbligo di comunicazione degli infortuni con prognosi di almeno un giorno.

Infatti dal 12 ottobre tutti i datori di lavoro e  i loro intermediari, devono comunicare in via telematica all’Inail e per il suo tramite al Sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro (Sinp), i dati relativi agli infortuni dei lavoratori – subordinati, autonomi o a essi equiparati – che comportino l’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento.

Restano ferme le disposizioni sulla denuncia di infortunio che comporti un’assenza dal lavoro superiore a tre giorni

La segnalazione all’Istituto – a fini statistici e informativi – deve essere effettuata entro 48 ore dalla ricezione dei riferimenti del certificato medico, utilizzando esclusivamente il nuovo servizio online “Comunicazione di infortunio”. Le relative istruzioni sono fornite mediante l’apposito manuale, pubblicato nel portale dell’Istituto, nella sezione “Supporto-Guide e manuali operativi”.

Se la prognosi riportata sul primo certificato medico è superiore a tre giorni, resta fermo, per  il datore di lavoro, l’obbligo  di presentare la denuncia di infortunio. In questo caso l’obbligo della comunicazione dell’infortunio all’Istituto è assolto per mezzo della denuncia stessa.

Nel caso in cui, a causa di eccezionali e comprovati problemi tecnici, non fosse possibile l’inserimento online, le comunicazioni di infortunio dovranno essere inviate esclusivamente tramite posta elettronica certificata (Pec), utilizzando il modello scaricabile sul portale Inail, all’indirizzo Pec della Direzione dell’Istituto competente per territorio, individuata rispetto al domicilio dell’infortunato, allegando anche l’immagine della schermata di errore restituita dal sistema.

Qualora la prognosi si prolunghi oltre i tre giorni i datori di lavoro hanno l’obbligo di inoltrare la denuncia di infortunio. Per semplificare l’adempimento sarà possibile accedere nel menù dell’applicativo “Comunicazione di infortunio” e accedendo alla funzione “Comunicazioni inviate”, ricercare la comunicazione inoltrata e utilizzare la funzione “Converti in denuncia” in corrispondenza della comunicazione da integrare con le informazioni necessarie all’invio della denuncia di infortunio.

Il mancato rispetto dei termini previsti per l’adempimento determina l’applicazione di una sanzione amministrativa di importo variabile, da 548 a 1.972,8 euro. Gli organi competenti alla comminazione della predetta sanzione sono le ASL

L’ assistenza agli utenti è garantita dal Contact Center dell’INAIL, al numero gratuito da rete fissa 803.164. oppure, per le chiamate da rete mobile, al  numero a pagamento 06-164164. E’ disponibile, inoltre, nella sezione “Contatti” (SUPPORTO) del portale dell’Istituto, il servizio “Inail Risponde” che permette di inviare una e-mail con eventuali allegati

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.