Il Fondo di Garanzia conferma la propria solidità. Buzzi: Confidi sano

Bilancio 2016 e relazione del presidente

Il Fondo di Garanzia di Confcommercio Lecco conferma la propria solidità e si prepara alle nuove sfide che il mondo dei Confidi dovrà affrontare nei prossimi anni. E’ quanto emerso a fine luglio in occasione della 40^ assemblea annuale del Fondo di Garanzia per il Credito al Commercio e al Turismo, tenutasi presso la sede di Confcommercio Lecco, la prima assemblea svoltasi tenendo conto delle nuove normative che prevedono per i confidi accantonamenti sul modello adottato dagli istituti bancari.

“Il Fondo di Garanzia ha confermato la sua solidità come società – sottolinea il presidente del Fondo di Garanzia, Luigi Buzzi – Nel 2016 il capitale sociale è stato pari a 4,6 milioni di euro, le riserve a 2,3 milioni di euro e il fondo rischi a 1,8 milioni di euro. Tutti numeri che evidenziano la presenza di un Confidi sano e strutturato. Nel 2016 siamo andati a completare un percorso iniziato nel 2013 che ci ha permesso di porre le basi per il futuro in una fase complessa per il settore, visto che in pochi anni in Italia si è passati da oltre 1000 confidi a poco più di 400. La nostra cooperativa, socio fondatore di Asconfidi Lombardia, è ora in grado di offrire non solo i classici prodotti di garanzia, ma anche altri prodotti finanziari che siamo certi possano incontrare il gradimento dei nostri soci imprenditori”.

Al centro dell’assemblea di luglio c’è stata come sempre la relazione del presidente Buzzi che ha riassunto le principali attività del Fondo: “Il Consiglio di Amministrazione durante l’anno 2016, riunendosi 9 volte, ha esaminato 273 pratiche di finanziamento per un ammontare complessivo di 18.476.653,88 euro e gli istituti di Credito hanno accolto, nel 2016, 170 pratiche di finanziamento a tasso agevolato, per un ammontare complessivo di 8.173.913,71 euro. Delle 170 pratiche erogate nell’anno 2016, 129 sono state inviate ad Asconfidi Lombardia per un valore complessivo di 6.215.913,71 euro (pari al 76,05% dell’erogato nell’anno, il dato dunque non tiene conto delle pratiche inviate alle Banche non convenzionate con Asconfidi Lombardia e delle pratiche che vedevano la rinegoziazione di vecchie posizioni problematiche) per un corrispettivo controgarantito pari a 1.562.553,43 euro; l’importo globale del controgarantito ad Asconfidi Lombardia è di  5.453.485,18 euro”.  Dalla data di costituzione della società al 31 dicembre 2016, sono state approvate dal Cda 12.834 pratiche relative a finanziamenti  a tasso agevolato per un importo di 619.155.811 euro; gli istituti di credito convenzionati dalla data di costituzione al 31 dicembre 2016 hanno erogato 10.318 pratiche per un ammontare complessivo di 431.071.350 euro.

Tra i contributi a sostegno dell’attività sociale il presidente Buzzi ha evidenziato come grazie alle agevolazioni previste dal bando “Lombardia Concreta” “lo scorso esercizio sono state perfezionate 9 richieste di finanziamento per complessivi 1.375.000 di euro, per mezzo dei quali le imprese beneficiarie hanno ricevuto contributi in conto interessi, pari al 3%, ed un corrispettivo a fondo rischi a copertura nostra e di Asconfidi Lombardia”.

Da segnalare infine il dato relativo alla compagine sociale: al 31 dicembre 2016 i soci del Fondo erano 4.316, dato determinato da 86 nuovi soci e 75 recessi e 9 soci esclusi.

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.