Sapori d’Autunno in Valvarrone… diventa maggiorenne

Edizione numero 18 per la rassegna che coinvolge i ristoratori

Torna Sapori d’Autunno in Valvarrone. Dal 17 settembre e per tutte le domeniche di ottobre e novembre, i sei ristoranti e rifugi della Valvarrone offriranno ai turisti, ai buongustai e agli amanti della montagna una serie di menù particolarmente invitanti e ricchi a prezzo convenzionato promozionale. Infatti con 25 o 30 euro si potranno gustare tutte le prelibatezze agro-alimentari del territorio, fra selvaggina e frutti del bosco. Primi piatti preparati con i prodotti genuini offerti dalla stagione.

«L’intento è quello di promuovere il territorio della Valvarrone attraverso l’abilità culinaria dei suoi ristoratori», dice Ferruccio Adamoli, fautore dell’iniziativa “Sapori d’autunno in Valvarrone” e titolare di uno dei sei ristoranti partecipanti. «Le ricette proposte  – prosegue – sono frutto di un sapiente dosaggio che tiene conto della stagionalità e della tradizione culinaria della montagna: risotti ai porcini, ravioli di castagne o di zucca, polenta servita con selvaggina, stracotti e, fra le golosità, i dolci fatti in casa con noci, castagne e piccoli frutti. Senza dimenticare i taglieri dei formaggi d’alpe freschi e stagionati…».

Ma l’invito non si rivolge solo ai piaceri della buona tavola, è teso a far scoprire i paesaggi incantati e le viste mozzafiato dalle cime del Legnone e del Legnoncino, attraversare i sentieri attorno ai rifugi e ai ristoranti per sentire i profumi dell’autunno.

Sono tre i locali situati nel comune di Introzzo: il Capriolo di Ferruccio Adamoli a Subiale, il Ristorante Piccolo Fiore di Walter Buzzella e il Rifugio Roccoli Lorla, nell’omonima località, di Tiziano Scereghini.

A Sueglio partecipa il ristorante Süej di Oscar Vacca Efisio, a Tremenico la trattoria Legnone di Marco Rusconi ad Avano e a Vestreno la Locanda Valvarrone di Mauro e Betty.

Il materiale pubblicitario è in distribuzione nei vari punti dei quattro comuni della Valvarrone, tre dei quali si stanno unendo anche amministrativamente e presso lo Iat di Lecco. Ulteriori informazioni sul profilo Facebook “Sapori d’autunno in Valvarrone”.

Un’iniziativa che lo scorso anno, ha visto una grande partecipazione, sempre in crescendo e che ha lasciato il segno tanto che nelle valli limitrofe, in provincia e fuori sono sorte iniziative analoghe a riprova della bontà dell’idea.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.